Produzione di strip led made in italy | Led Italy

TECNOLOGIA, QUALITÀ E INNOVAZIONE 100% ITALIANA: LED ITALY RACCONTA LA PROPRIA SCELTA “CONTRO CORRENTE” DI PRODURRE NEL BELPAESE, APPREZZATA ANCHE DA ARCHITETTI E LIGHT DESIGNER. A ILLUMINO TRONICA PRESENTA L’INTERA SUA PROPOSTA.

E una bella storia legata al made in Italy e all’attenzione alla qualità quella di LED ITALY, azienda italiana, fondata otto anni fa a Carmagnola (Torino), dove ha sede. ≪Quando iniziai a pensare al progetto di realizzare in Italia una azienda dedicata alla produzione di strip LED, molte persone mi diedero del pazzo – racconta Giuseppe Malivindi, amministratore unico aziendale – In un momento in cui nel mercato del LED già cominciava a sentirsi in Europa la pressione della produzione massiva di strip provenienti da Oriente, aprire una azienda in Italia era decisamente di più di un semplice andare contro tendenza. La mia esperienza nel settore elettronico mi aveva pero fatto intravedere la possibilità e la concretezza di realizzare qualche cosa realmente Made in Italy≫. Nasce così LED ITALY, il cui obiettivo fin da subito e fabbricare prodotti in Italia, avvalendosi della migliore tecnologia industriale. Spiega ancora Malivindi come la filosofia aziendale sia incentrata sulla produzione di illuminazione lineare, avvalendosi delle proprie linee di produzione automatizzate con tecnologia SMT e di linee di assemblaggio dedicate alla realizzazione di prodotti di alta qualità. ≪La principale differenza tra noi e la produzione massiva di prodotti LED e data da alcuni precisi fattori, quali la customizzazione del prodotto nelle varianti necessarie al cliente, differenti per temperatura colore, indice di resa cromatica. Abbiamo la capacita, grazie alle quattro principali linee di produzione, di realizzare lotti in tempi assolutamente brevi e con pieno rispetto delle specifiche tecniche richieste dal committente, e ripeterli mantenendo lo stesso Bin Code. Ci inseriamo, quindi, in una nicchia di mercato, contraddistinta da flessibilità, qualità e velocita di realizzazione di lotti di prodotto personalizzati. Tutto con un vero prodotto Made in Italy, fabbricato, assemblato e collaudato nella nostra sede≫.

INNOVAZIONE, IDEE E RICERCA

La svolta si e avuta circa cinque anni fa, quando il reparto R&D, guidato dallo stesso titolare ha iniziato lo studio finalizzato a realizzare elementi di illuminazione lineari flessibili e rigidi per l’impiego in ambienti esterni. Dopo anni di test e di sperimentazione applicata LED ITALY ha lanciato la sua collezione Linea Luce Waterproof, composta da strip LED flessibili, resinate e barre rigide per utilizzo negli ambienti esterni e in grado di resistere nel tempo alla corrosione o alle intemperie. ≪La resinatura della strip LED e oggi un processo che abbiamo affinato negli anni – afferma Malivindi – puntando alla realizzazione di prodotti di grande qualità e affidabilità, ma senza dimenticare che la nostra principale forza e quella di realizzare i prodotti nelle misure e nelle specifiche richieste dai clienti≫. Oggi l’azienda utilizza tre specifiche linee di produzione automatizzate per la resinatura, avvalendosi di personale tecnicamente molto preparato.

IL MERCATO: ITALIA, MA ANCHE ESTERO

Il mercato primario per LED ITALY e sempre stato l’Italia e il bacino europeo, ma la recente affermazione in Algeria, Egitto, Kuwait ed Emirati Arabi Uniti hanno fatto comprendere come in quei mercati esista una precisa volontà di utilizzare prodotti LED che siano realmente Made in Italy, non solo sulla carta. ≪I nostri clienti dopo avere visitato la nostra azienda hanno iniziato a sottoporci progetti specifici con requisiti stringenti – afferma Gabriele Chinaglia, Area Sales & Project Manager – Essere stati selezionati e avere acquisito ordini per una primaria catena mondiale di hotel in quei paesi o l’essere ufficialmente fornitori del ministero delle Forze Armate Egiziano e stata la ricompensa di uno sforzo comune e di un processo di crescita volto a fare divenire LED ITALY una azienda leader del settore≫.

COLLABORAZIONE ATTIVA CON ARCHITETTI E LIGHT DESIGNER

Un altro punto di orgoglio di LED ITALY e la collaborazione con architetti e light designer nella realizzazione di progetti e nello sviluppo di prodotti di design. Emmanuel Babled e Simone Crestani sono tra i designer con i quali LED ITALY ha avuto il piacere di collaborare. Tra le opere si segnalano, in particolare, PULSE realizzata da Emmanuel Babled e da Simome Crestani con il credit di Laila Pozzo e stata creata nell’ambito del progetto “Doppia Firma”, di Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship ed anche Living Corriere della Sera. L’elevatissimo valore del vetro artistico assume nuovi colori grazie alla illuminazione lineare che si sviluppa sui quattro lati. Parlando di realizzazioni particolari per nostri clienti l’elenco e innumerevole: solo citando le più recenti, va segnalata La Main Outdoor Entrance dell’Hotel Principe di Savoia di Milano, che utilizza elementi flessibili lineari disegnati appositamente con la collaborazione del designer Silvia Perego. E ancora: il restyling illuminotecnico dello storico negozio Venini nella centralissima Piazza San Marco a Venezia, la cui scelta dei prodotti che illuminassero in maniera corretta i colori e le forme dei Vetri artistici di Murano ha avuto importanza tanto quanto l’attenzione al risparmio energetico.

LA PRESENZA A ILLUMINO TRONICA

LED ITALY ha da sempre creduto nell’importanza della comunicazione e in particolare in Illumino Tronica. A Padova espone e presenta l’intera proposta articolata su due distinti cataloghi Made in Italy e Quality Products. ≪Questo ultimo catalogo, dedicato al mercato del contract si e sviluppato sulla precisa richiesta di nostri clienti – esplicita il titolare aziendale – Noi crediamo che a complemento della nostra offerta possano trovare posto anche dei prodotti distribuiti, ma solo se per standard qualitativo si possano allineare ai nostri. Fondamentale pero e la chiarezza commerciale dichiarando sempre la reale provenienza, ecco il perché di un catalogo apposito e la continua verifica dello standard produttivo dei fornitori sia in loco che in sede con l’utilizzo di fotogoniometro e delle termocamere presenti nel reparto R&D che detta le specifiche tecniche dei vari articoli che inseriamo a catalogo≫.

Comments are closed.